Home » 40 volte amore by Fabio Pinna
40 volte amore Fabio Pinna

40 volte amore

Fabio Pinna

Published
ISBN :
ebook
50 pages
Enter the sum

 About the Book 

“Tornerò Sabato sera Per dirti L’appello alle stelle. E poi…? Dimenticando tutto il resto Troppa Tristezza, felicità”.Ecco cosa si può creare combinando i titoli di sole otto poesie. Fabio Pinna ce ne mette a disposizione altre trentadue: pronti perMore“Tornerò Sabato sera Per dirti L’appello alle stelle. E poi…? Dimenticando tutto il resto Troppa Tristezza, felicità”.Ecco cosa si può creare combinando i titoli di sole otto poesie. Fabio Pinna ce ne mette a disposizione altre trentadue: pronti per sciogliere le briglie alla fantasia? La poesia tra le poesie. Al lettore viene aperta una finestra, con delle belle tende, certo, ma non belle quanto ciò che è possibile vedere oltre, con i propri occhi. Al lettore vengono forniti innumerevoli colori e viene invitato a scegliere quali usare per dipingere il quadro della vita. Quaranta fogli di filigrana diversa, macchiati con sentimento dalla stessa penna, disordinati sulla scrivania per anni e finalmente raccolti insieme da una copertina di cartone e aspettative.“Quaranta volte amore” è un florilegio di poesie a tema, la maggioranza delle quali vincitrici di premi letterari, riconoscimenti d’onore, finaliste in concorsi di poesia, nel peggiore dei casi, causa di batticuore per qualche donna.Questa silloge presenta un amore quotidiano, ma spogliato dell’accezione abitudinaria del termine, un amore fatto di risvegli, di tepore, di respiri, di bisbigli, di ciglia e sopracciglia, di denti e spazi morbidi. Un amore non sempre vissuto: spesso cercato, temporaneamente immaginato. Ma comunque tanto sensibile da lasciarsi entusiasmare dai dettagli.La gioia esplosiva nel ritrovarsi a sorridere, la beatitudine mista a incredulità nell’osservare chi amiamo, la sottile sofferenza nel rivivere luoghi e compagnie passate senza il passato e tutte quelle sensazioni troppo forti o troppo sfuggenti: in singole parole. In punti. Tanti punti. Che non lasciano il tempo per pensare. In spazi. Che del tempo invece fanno quello che vogliono, lo rallentano, lo dilatano.